Integrato in molti dispositivi digitali, NFC è una tecnologia che sta diventando sempre più popolare. È diventato uno standard nelle comunicazioni. Tuttavia, questa comoda acquisizione rimane un mistero per molte persone e il suo pieno potenziale deve ancora essere esplorato. 

Quindi, cos’è NFC o Near-Field Communication e come funziona questa tecnologia? Cosa sono i pagamenti NFC e quanto sono sicuri? A queste domande possono rispondere pochi e se non sei uno di loro, non preoccuparti: chiariremo le cose per te!

Cos’è l’NFC e come funziona?

NFC, o Near-Field Communication, è una tecnologia che fornisce una facile condivisione senza contatto delle informazioni tra diversi dispositivi che la supportano attraverso un tag digitalizzato. In genere, viene utilizzato per effettuare pagamenti e identificare o scambiare dati. Molto spesso, uno dei dispositivi coinvolti nello scambio di dati è uno smartphone.

Questo tipo di tecnologia significa “comunicazione in prossimità”. In altre parole, è una tecnologia che consente a diversi dispositivi digitali di scambiare informazioni quando vengono affiancati.

Derivato dalla tecnologia di identificazione a radiofrequenza (RFID) che di solito è presente nelle carte di accesso magnetiche, l’NFC ha un potenziale quasi infinito. Consente a smartphone, tablet e persino laptop di condividere facilmente dati, foto, musica e altro. 

Ma questa tecnologia wireless va anche oltre. Limita lo scambio di dati entro un perimetro di circa 4 centimetri. Pertanto, consideriamo NFC un’alternativa di pagamento molto più affidabile rispetto alle carte di credito o di debito. Questo è uno dei principali vantaggi della Near Field Communication in termini di sicurezza, che lo rende particolarmente comune durante l’elaborazione dei pagamenti contactless.

È bene ricordare che i pagamenti EMV e NFC sono due cose separate . Detto questo, i chip EMV possono essere utilizzati anche per i pagamenti NFC. EMV, che rappresenta Europay, Mastercard, Visa, è uno standard di sicurezza e una tecnologia di pagamento rateale associata al chip nelle tue carte di credito/debito.

Che cos’è un tag NFC?

Chiamati anche tag intelligenti o informativi, i tag NFC hanno una certa quantità di memoria, accoppiata con un chip radio e un cavo di ricezione. I tag Near-Field Communication non hanno una fonte di alimentazione perché raccolgono energia dal dispositivo di lettura. Ad esempio, quando tieni il tag accanto a un lettore di carte, il chip viene alimentato mentre entrambi i dispositivi trasferiscono le informazioni. 

Puoi utilizzare il tag NFC quando hai bisogno di un trasferimento veloce di dati digitali e i luoghi più comuni per trovare tali tag sono i dispositivi intelligenti. I tag Near Field Communication consentono agli smartphone di effettuare pagamenti tramite un singolo tocco o un passaggio del mouse. Per quanto riguarda gli usi previsti per esso, non ci sono attualmente limiti stabiliti.

Pagare con un telefono con tecnologia NFC

A prima vista, può sembrare che l’NFC sia un extra non necessario per la maggior parte dei telefoni cellulari moderni, ma è indispensabile con gli scambi di dati e soprattutto i pagamenti contactless. Quando si paga con un telefono cellulare, la Near Field Communication gioca un ruolo importante.

NFC funge da mediatore per la comunicazione senza contatto tra due dispositivi digitali: laptop, smartphone, telefono cellulare o tablet. Viene spesso utilizzato per effettuare pagamenti contactless, simili ai pagamenti con carte di credito o di debito. L’enorme vantaggio dell’NFC rispetto ai pagamenti con carta, tuttavia, è la sicurezza notevolmente migliorata che offre.

Inoltre, questa tecnologia offre altri servizi. Ad esempio, a differenza del Bluetooth, non richiede alcuna impostazione manuale o tempo di attesa per il rilevamento e l’abbinamento dei dispositivi prima che possano scambiare informazioni. Con Near-Field Communication, i due dispositivi si collegano rapidamente, elaborando automaticamente qualsiasi scambio di dati quando si trovano a 4 cm o meno l’uno dall’altro. Quando tutte le condizioni sono soddisfatte, i dispositivi trasferiscono le informazioni e richiedono all’utente di eseguire alcune azioni, ad esempio un pagamento contactless sui lettori di carte .

Sfortunatamente, le cose possono diventare un po’ complicate qui perché non tutte le macchine per carte di credito sono dotate di tecnologia NFC. Essendo una tecnologia, sviluppata negli ultimi anni, è disponibile solo nei modelli più recenti di terminali di pagamento, ad esempio quelli offerti da myPOS. Pertanto, prima di provare a effettuare un pagamento contactless, assicurati che entrambi i dispositivi che utilizzi supportino la Near-Field Communication.

Sapevi che puoi usare il tuo smartphone come lettore di carte invece? Tutto ciò che serve è, e probabilmente lo avrai indovinato, che il tuo dispositivo abbia un chip NFC integrato. Utilizzando un’app POS software come myPOS Glass, tutto ciò che devi fare è inserire l’importo e passare il mouse su una carta di credito o di debito che supporti i pagamenti contactless.

Effettuare pagamenti contactless con NFC

Oltre al dispositivo di elaborazione dei pagamenti, i pagamenti contactless con NFC richiedono le due cose seguenti:

  • Un portafoglio mobile
  • E un telefono dotato di un chip Near-Field Communication

Diamo un’occhiata a ciascuno di questi due prerequisiti separatamente.

Portafoglio mobile

Che cos’è un portafoglio mobile? Questo è un portafoglio virtuale molto simile a una carta di credito. Solitamente offerto come servizio bancario, l’utente carica una somma di denaro predeterminata nel portafoglio e la gestisce tramite un telefono cellulare.

La grande comodità con i portafogli virtuali è che l’utente può memorizzare un certo numero di carte di credito o di debito e ricaricarlo non appena necessario. In altre parole, tale tecnologia fornisce un modo semplice per effettuare pagamenti durante gli acquisti in alcuni negozi.

I portafogli mobili richiedono l’installazione di un’applicazione su smartphone o smartwatch con Android, iOS o Windows Phone. Puoi scaricare l’applicazione spesso gratuita dal negozio online del creatore del rispettivo sistema operativo mobile. Tutto quello che devi fare è creare un profilo e caricare il tuo portafoglio mobile per effettuare pagamenti attraverso di esso.

È qui che entra in gioco la magia della Near Field Communication: grazie a questa tecnologia, puoi effettuare un pagamento solo avvicinando il tuo smartphone al lettore di carte del commerciante senza dover cercare contanti o la tua carta di credito/debito. Alcuni dei portafogli mobili più popolari al momento sono Apple Pay e Google Pay Ognuno di questi è compatibile con tutte le carte di credito e di debito , ma Apple Pay può funzionare solo con alcuni modelli di telefoni cellulari.

Inoltre, prima di optare per un particolare tipo di portafoglio mobile, valuta se offre le funzionalità di cui hai bisogno e per quali carte lo utilizzerai: carte di credito, di debito, carte fedeltà o anche carte regalo. È estremamente facile da usare e alcune funzionalità aggiuntive incluse sono carte regalo elettroniche, ricezione immediata dei fondi inviati e nessuna commissione di servizio mensile.

Telefono dotato di NFC

Ovviamente, non puoi effettuare un pagamento contactless se non porti con te la tua carta contactless, uno smartphone o uno smartwatch. Tieni presente, tuttavia, che sfortunatamente non tutti gli smartphone hanno chip NFC integrati, quindi prima di avviare tale transazione, verifica innanzitutto che il tuo dispositivo intelligente ne abbia uno.

Non sei sicuro che il tuo dispositivo supporti la Near Field Communication? Controlla semplicemente le impostazioni del tuo telefono. Se questa funzione è disponibile, puoi attivarla nelle stesse opzioni.

Il potenziale dei chip NFC

Il futuro dell’NFC sembra promettente: questa tecnologia sta riscuotendo un’ampia accettazione in un numero sempre maggiore di dispositivi digitali. Questi chip sono economici e facili da produrre e incorporare in un tag. Tutto ciò contribuisce ulteriormente alla forte domanda di Near-Field Communication.

Usiamo anche Near-Field Communication per scopi diversi dai pagamenti e dalla condivisione di file, come la distribuzione di materiale informativo durante le conferenze, le previsioni del tempo, le notifiche sui social media e persino la ricerca di caffè, ristoranti, distributori di benzina e farmacie locali.

Le dimensioni ridotte dei chip NFC consentono di attaccarli in numerosi luoghi e su molti prodotti. Inoltre, possono essere programmati per eseguire una serie di attività. Ecco perché questa tecnologia diventerà sicuramente una parte indispensabile della nostra vita quotidiana.

Sicurezza con i pagamenti NFC

Come con qualsiasi tipo di pagamento, i pagamenti NFC sono conformi ai più severi requisiti di sicurezza e protezione. Quasi tutti gli sviluppatori di portafogli mobili utilizzano tecnologie di sicurezza all’avanguardia, tra cui crittografia e tokenizzazione. Ciò rende l’utilizzo dei metodi di pagamento digitali più sicuro rispetto all’utilizzo fisico di una carta di credito o di debito . Tieni presente che perdere il tuo dispositivo intelligente può portare a problemi più seri, soprattutto se il tuo portafoglio mobile ha una password debole.

L’NFC è pericoloso?

Secondo gli specialisti, NFC è essenzialmente sicuro a causa della sua portata incredibilmente breve. Per catturare il tuo segnale Near Field Communication, un hacker dovrebbe starti vicino e, a meno che non si tratti di un familiare o di un tuo amico, molto probabilmente noterai se c’è qualcuno trasandato in giro. Puoi attivare e disattivare l’NFC del tuo smartphone ogni volta che ne hai bisogno, ad esempio quando paghi in un ristorante o in un negozio. 

Ci sono alcuni rischi relativi agli smart tag, ad esempio, gli hacker possono modificare i tag rompendo la crittografia e impilando il loro codice nocivo all’interno. Ciò potrebbe causare il trasferimento di dati privati ​​a un dispositivo non autorizzato ogni volta che il chip Near-Field Communication e il telefono si scambiano informazioni.

Conclusione

Ora che sai cos’è l’NFC, puoi seguire la tendenza e goderti una comodità e una sicurezza sempre maggiori. È solo questione di tempo prima di trovare la facilità con cui effettuare pagamenti tramite dispositivi smart, tanto più che tutti i presupposti sono già in essere. E se sei un commerciante, stai certo che tutti i lettori di carte myPOS hanno un chip Near-Field Communication integrato al loro interno.

Condivdi: